fbpx
News

Le piccole aziende del beauty stanno vincendo sulle grandi? Online Sì

vendita prodotti online

Il settore del beauty, come la maggior parte dei settori oggi, è alle prese con una grande trasformazione. La chiusura dei negozi durante le varie quarantene ha accelerato il passaggio alla vendita di prodotti online.

Ora, nonostante il ritorno in negozio, l’e-commerce a livello internazionale continua a superare le vendite di persona e si prevede che raggiungerà il 48% di tutte le vendite di prodotti di bellezza entro il 2023.

E proprio online si stanno sempre facendo più strada i marchi piccoli, che parlando direttamente al consumatore. I dati che provengono dagli Stati Uniti ci raccontano, per esempio come giganti come Sephora e UltraBeauty siano battuti nelle vendite online editori più piccoli, come Allure e Byrdie, un’azienda che produce contenuti per il web ma che non vende nemmeno prodotti di bellezza.

Il cambiamento è avvenuto sempre durante la pandemia: i consumatori hanno perso l’esperienza diretta dell’acquisto e della prova dei prodotti in negozio, delle chiacchiere e dei consigli con commessi ed esperti di prodotti, e hanno cercato le informazioni in prima persona, trovandole sui siti che hanno costruito meglio l’informazione e che hanno lavorato per ottenere visibilità attraverso il SEO sui motori di ricerca.

I contenuti che i lettori hanno maggiormente apprezzato e che hanno indirizzato il maggior numero di vendite sono stati quelli con materiali informativi e esperienziali, come per esempio i filtri visivi per il trucco corrispondenti al tono della pelle (trovati su Instagram e Pinterest), le guide ai prodotti di bellezza, i tutorial e i video esplicativi, le domande/risposte con spiegazioni dettagliate, che hanno creato un interesse e una connessione con il brand.

Come applicare questa strategia vincente al marketing del centro estetico?

Prima di tutto creando contenuti di qualità, che possano interessare gli utenti e coinvolgerli sui social, e poi lavorando sull’indicizzazione sui motori di ricerca, anche a livello locale, in moda da far trovare agli utenti la propria attività e le proprie specializzazioni. Una buona indicizzazione SEO delle schede prodotto permette anche di aumentare la vendita di prodotti online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla nostra newsletter!

CAPTCHA