fbpx

Il report del nostro sondaggio sul centro estetico al tempo del Covid-19

3 mesi con le serrande abbassate; non è stato facile e non è ancora facile per molte attività ripartire e ritornare al punto in cui tutto si era lasciato, a quelle pagine dell’agenda piene di appuntamenti.
In questi mesi abbiamo parlato con tante estetiste nostre clienti: racconti tristi, desolati, di chi ama la propria professione e ha dovuto interromperla all’improvviso.
E riprenderla in maniera totalmente diversa.

Per questo abbiamo pensato di chiedere alle nostre lettrici come stavano affrontando questo momento, quali aiuti hanno ricevuti, quale è la situazione del loro centro estetico. Lo abbiamo fatto con un sondaggio volontario e veloce.

La prima domanda che abbiamo voluto sottoporre ai nostri lettori è stata sulla riapertura, e la risposta è stata positiva: nessun centro è rimasto chiuso, tutti hanno riaperto in maniera sicura non appena è stato possibile, alcuni prendendosi pochi giorni per organizzare al meglio gli appuntamenti.

Le riaperture sono state veloci anche perché molte estetiste durante il lockdown hanno comunque pensato a come organizzare le attività non appena ricevuto il permesso di riaprire: sono stati studiati accuratamente percorsi e protocolli, orari nuovi per distribuire al meglio i clienti, reperiti DPI e strumenti per la sterilizzazione, riorganizzati i trattamenti per mettere in sicurezza il personale e i clienti.

Per molti non è stato semplice, qualcuno è riuscito a ottenere gli aiuti statali, altri hanno fatto tutto da soli, con le difficoltà di gestire un lavoro così delicato, come quello dei trattamenti estetici in sicurezza durante una pandemia.

Dopo la riapertura l’incognita è stata quella dei clienti: le dichiarazioni di affetto durante il lockdown sono state tante, tutti rimpiangevano i massaggi, i trattamenti viso, ma come sarebbe stata l’affluenza dei clienti alla riapertura nessuno lo sapeva.

I primi dati sono stati abbastanza confortanti: non si è tornati a pieno regime ma comunque si lavora molto.

Nelle domande del sondaggio abbiamo anche provato a creare un breve identikit dei centri che hanno risposto, per capire con chi stavamo parlando, quali erano le caratteristiche delle attività e le zona geografiche.

Ne è venuto fuori un ritratto che somiglia molto al profilo medio dei lettori del nostro blog: centri estetici medio grandi, con una storia decennale, uno staff e una particolare attenzione al marketing.

Il report completo è disponibile per il download a questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA


Torna in alto