News

Curare la salute della pelle dall’inquinamento

fattori esterni che influenzano la salute della pelle

Ormai quasi tutti sono consapevoli che la salute della pelle dipende dalla salute generale del corpo: mangiare in modo sano, allenarsi regolarmente e bere molta acqua dovrebbe essere la base di ogni stile di vita. E tutti noi siamo ancora più consapevoli del fatto che è necessario ridurre il numero di tossine con cui il corpo, e la nostra pelle, entrano in contatto.

Ma quali sono i fattori esterni che influenzano la salute della pelle, che non riusciamo a controllare e che possono causare irritazioni, invecchiamento precoce, danno permanenti e, nella peggiore delle ipotesi, il cancro? Ne parliamo un po’ in questo articolo, senza scendere troppo nel tecnico ma cercando di riportare qualche dato da passare ai nostri clienti.

Esiste infatti una correlazione diretta tra i picchi di inquinamento atmosferico e l’aumento di persone che soffrono di problemi della pelle come acne, orticaria ed eczema.

Un recente studio condotto in Corea ha valutato gli effetti clinici degli inquinanti atmosferici in pazienti con eczema cronico. I ricercatori hanno misurato le concentrazioni quotidiane di particolato, ossidi nitrici e composti organici volatili per stimare l’esposizione di ciascun paziente all’inquinamento atmosferico. Hanno trovato una correlazione diretta tra concentrazione di particolato e la presenza di sintomi, dimostrando che l’inquinamento dell’aria ambiente è un fattore aggravante per i pazienti effetti da eczema.

Senza guardare casi gravi si può osservare facilmente che le persone che vivono in aree altamente inquinate hanno un’idratazione della pelle significativamente peggiore rispetto ai soggetti che vivono in periferia, anche se hanno uno stile migliore di cura della pelle.

Cosa possiamo fare per aiutare le nostre clienti e la loro epidermide a difendersi dall’inquinamento ambientale?

Prima di tutto parlare e diffondere conoscenza dell’argomento: in quanto esperte di skincare dobbiamo essere consapevoli delle conseguenze dell’inquinamento e raccontare ai nostri clienti i rischi per la pelle.

Possiamo preparare trattamenti specifici in grado di rinforzare l’epidermide, idratarla in profondità e proteggerla dai raggi UV: non è solo un’occasione in più di vendita, ma anche un momento in cui ci prendiamo cura in pieno del cliente.

Possiamo anche diventare parte attiva nel processo di cambiamento delle abitudini di consumo e di riduzione dell’inquinamento, rendendo la nostra attività più sostenibile (ne abbiamo scritto in questo articolo), e magari anche partecipando attivamente alle manifestazioni in tutto il mondo, come quelle promosse da Greta Thunberg .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!